La Storia

Storia Giovanni Vittorelli

Giovanni Vittorelli nasce a Bassano del Grappa, una città in provincia di Vicenza. Sin dalla tenera età trascorre molto tempo a contatto con lo zio paterno, un professionista della manifattura calzaturiera. Tale esperienza fa nascere in lui una profonda passione per il mondo delle calzature artigianali, tanto che a sei anni sa già distinguere i vari tipi di pellame.

Alla soglia dei dieci anni Giovanni intraprende la professione del calzolaio, ampliando i suoi orizzonti. Infatti, mentre l’attività dello zio è circoscritta alla bottega di Bassano del Grappa, quella di Giovanni si estende fino a toccare le città italiane più importanti. La passione per le calzature artigianali e l’amore per i viaggi si fondono, permettendo a Giovanni di far conoscere le sue pregiate scarpe sul territorio italiano. Ogni città visitata è fonte di ispirazione e fucina di idee creative.

I clienti provenienti dai vari luoghi sono accomunati dagli stessi desideri, che Giovanni realizza producendo delle collezioni di calzature dedicate ad ogni città . “La città dai mille colori”, per esempio, è Napoli, così definita in quanto molti clienti del posto sognano di avere delle scarpe bicolori o tricolori. Giovanni soddisfa ogni richiesta garantendo qualità e precisione, caratteristiche che contraddistinguono un brand, Giovanni Vittorelli, che acquisisce sempre più prestigio.

Storia Giovanni Vittorelli

La passione per il mondo calzaturiero viene tramandata di generazione in generazione ed oggi è il nipote, anche lui Giovanni, a far rivivere nei suoi prodotti artigianali questa affascinante storia, diventando un punto di riferimento per il Made in Italy. L’ottimo servizio clienti, i prodotti personalizzati e il design italiano creano le condizioni per vivere un’esperienza di acquisto ed uso del prodotto unica e coinvolgente.